Venerdì 16 Nov 2018
  • CONVEGNO/SEMINARIO - NAPOLI 26 MAGGIO 2013

    Per Scoprire i vantaggi della Virtualizzazione clicca qui

  • Cisco Network Academy

    Per Scoprire i vantaggi di entrare nel mondo Cisco Academy clicca qui

  • Italian Academy Conference 2013

    Per maggiori informazioni clicca qui

    -->
  • Corsi di formazione Microsoft

    Le info sui corsi clicca qui

Stampa

Q&A

Question and Answers

1. IN CHE COSA CONSISTE ESATTAMENTE ?
2. QUAL È L’ESATTA FINALITÀ DI QUESTO PROGETTO ?
3. IL CURRICULUM COMPRENDE ANCHE NOZIONI UTILI ALLA GESTIONE DI APPARATI E RETI NON-CISCO ?
4. COME SI PUÒ CONOSCERE IL CONTENUTO DEL CORSO ?
5. IL PROGRAMMA DEL CORSO PREVEDE CHE GLI STUDENTI FACCIANO ESERCITAZIONI PRATICHE ?
6. ESISTE UN PERIODO MINIMO PER L’ EROGAZIONE DEL CORSO ?
7. QUALE CERTIFICAZIONE VIENE RILASCIATA AL TERMINE DEL CORSO ?
8. PERCHÉ LA CERTIFICAZIONE CCNA NON È, DI NORMA, RILASCIATA DIRETTAMENTE DALL’ ACADEMY AL SUPERAMENTO DELL’ESAME DI FINE CORSO ?
9. ESISTE UN NUMERO MASSIMO DI ALLIEVI PER OGNI CLASSE ?
10. UN’ ACADEMY PUÒ UTILIZZARE PARTI DEL MATERIALE DEI SEMESTRI CNAP PER INTEGRARE I CONTENUTI DI UN CORSO CHE GIÀ SVOLGE ?
11. QUALI SONO LE PROSPETTIVE NEL MONDO DEL LAVORO PER CHI SI CERTIFICA CCNA O CCNP ?
12. QUALI SONO LE PROSPETTIVE NEL MONDO DEL LAVORO PER CHI SI CERTIFICA CCNA O CCNP?
13. ATTRAVERSO QUALI STRUMENTI CISCO AIUTA GLI STUDENTI DEL NETWORKING ACADEMY, CHE ABBIANO COMPLETATO IL CORSO E OTTENUTO LA CERTIFICAZIONE, NELLA RICERCA DI UN’ OCCUPAZIONE ?
14. IL PROGRAMMA FORMATIVO RICHIEDE UN INVESTIMENTO ECONOMICO PER L’ALLIEVO?
15. QUANTO COSTA IL TEST CCNA?
16. QUALI SONO GLI SBOCCHI LAVORATIVI PER GLI ALLIEVI CHE VENGONO FORMATI E PI&Ugrave ESATTAMENTE QUALE TIPOLOGIA DI AZIENDE RICERCA LE FIGURE CHE VI IMPEGNATE A FORMARE?

1. IN CHE COSA CONSISTE ESATTAMENTE ?

Torna all'indice

La definizione che è più consona allo spirito del Networking Academy è quella di una partnership tra Cisco Systems e le realtà che sul territorio si occupano di formazione, al fine di creare quelle competenze sulle nuove tecnologie di cui tutto il sistema-Paese ha bisogno.

2. QUAL È L’ESATTA FINALITÀ DI QUESTO PROGETTO ?


In Italia mancano oggi circa 47.000 esperti di networking e il divario tra la richiesta delle aziende e la disponibilità sul mercato di tecnici preparati è destinata ad aumentare sino a 75.000 unità nel 2005. La finalità del Networking Academy è quella di integrare in maniera stabile la formazione ICT nel territorio e di formare quei profili certificati che oggi mancano.

Il Programma è aperto all’adesione di Scuole secondarie , Università , Centri di formazione professionale, Enti pubblici, e si rivolge non solo a studenti ma anche a disoccupati e lavoratori che desiderano riqualificarsi.

3. IL CURRICULUM COMPRENDE ANCHE NOZIONI UTILI ALLA GESTIONE DI APPARATI E RETI NON-CISCO ?


Certamente. Per quanto possibile il Networking Academy è un programma neutro: mentre le apparecchiature Cisco vengono utilizzate nella parte di laboratorio al fine di fare pratica e rinforzare i concetti studiati, gli studenti apprendono nozioni ad ampio spettro sul Networking, sulle differenze tra diversi tipi di prodotti per il Networking, come progettare e mantenere reti.

4. COME SI PUÒ CONOSCERE IL CONTENUTO DEL CORSO ?


È possibile vedere una breve dimostrazione del primo semestre e scaricare una panoramica dell’intero programma, a questo indirizzo:

www.cisco.com/edu/emea/academy/curriculum.html. La “ParthNet Regional Academy” potrà fornire ulteriori informazioni e consigli

5. IL PROGRAMMA DEL CORSO PREVEDE CHE GLI STUDENTI FACCIANO ESERCITAZIONI PRATICHE ?


Sì, durante il corso Networking Academy gli studenti fanno esercitazioni di laboratorio e prove pratiche, imparando, anche, a tirare i cavi e a fare tutto ciò che il profilo della loro nuova professionalità richiede.
L’obiettivo del Programma è proprio quello di acquisire una competenza specifica e reale che sia utile e spendibile immediatamente nel mondo del lavoro.

6. ESISTE UN PERIODO MINIMO PER L’ EROGAZIONE DEL CORSO ?


Sì, durante il corso Networking Academy gli studenti fanno esercitazioni di laboratorio e prove pratiche, imparando, anche, a tirare i cavi e a fare tutto ciò che il profilo della loro nuova professionalità richiede.

7. QUALE CERTIFICAZIONE VIENE RILASCIATA AL TERMINE DEL CORSO ?


Il programma qualifica i partecipanti per l'ottenimento di una serie di certificazioni standard del settore, tra cui Cisco Certified Networking Associate (CCNA™), Certified Networking Professional (CCNP™) e Network+.  Se si completano con successo i semestri da 1 a 4 alla propria Academy, viene rilasciato un attestato, il Networking Academy Skills, con il quale, dopo aver sostenuto un esame in un Centro di Certificazione Autorizzato Prometric (gestito a Napoli dalla nostra consorziata SmartNet), si ottiene la certificazione www.2test.com/index.jsp La CCNA è il primo passo nelle certificazioni personali Cisco. Dopodiché , è possibile scegliere di procedere al passo successivo del CCNP (semestri dal 5 all’8 ) superato il quale si potrà affrontare la certificazione Cisco Certified Internetwork Expert (CCIE™), quella di maggior prestigio, in tutto il mondo, per i professionisti che lavorano nel settore delle reti.

8. PERCHÉ LA CERTIFICAZIONE CCNA NON È, DI NORMA, RILASCIATA DIRETTAMENTE DALL’ ACADEMY AL SUPERAMENTO DELL’ESAME DI FINE CORSO ?


L’Academy non rilascia direttamente la Certificazione(salvo i casi in cui l’Academy non sia essa stessa un centro di Certificazione autorizzato)in quanto la struttura del sistema di Certificazioni Internazionali prevede che sia un’ entità super partes, e quindi indipendente da chi ha svolto il corso, ad attestare l’ effettiva preparazione dei candidati. Questo al fine di poter garantire un livello di preparazione omogeneo in tutto il mondo

9. ESISTE UN NUMERO MASSIMO DI ALLIEVI PER OGNI CLASSE ?


Cisco richiede che non ci siano più di 2/3 studenti per ogni PC. L’ideale sarebbe che le classi fossero di 20 studenti al massimo.

10. UN’ ACADEMY PUÒ UTILIZZARE PARTI DEL MATERIALE DEI SEMESTRI CNAP PER INTEGRARE I CONTENUTI DI UN CORSO CHE GIÀ SVOLGE ?


Cisco richiede che non ci siano più di 2/3 studenti per ogni PC. L’ideale sarebbe che le classi fossero di 20 studenti al massimo.

11. QUALI SONO LE PROSPETTIVE NEL MONDO DEL LAVORO PER CHI SI CERTIFICA CCNA O CCNP ?


Questa mancanza non è sentita solo dalle aziende che producono le tecnologie di Rete o dalle grandi multinazionali, ma anche dalle imprese medio-piccole che nel nostro Paese formano il tessuto più vasto del panorama economico Queste aziende infatti, pur avendo compreso il valore strategico dell’utilizzo delle tecnologie del Networking, non riescono a trovare il personale qualificato che consenta loro di effettuare quel salto qualitativo a livello tecnologico per sfruttare tutte le potenzialità della Rete.

12. QUALI SONO LE PROSPETTIVE NEL MONDO DEL LAVORO PER CHI SI CERTIFICA CCNA O CCNP ?


Secondo i dati più recenti soltanto in Italia, entro il 2004, mancheranno 47.000 professionisti con questo tipo di competenze.Questa mancanza non è sentita solo dalle aziende che producono le tecnologie di Rete o dalle grandi multinazionali, ma anche dalle imprese medio-piccole che nel nostro Paese formano il tessuto più vasto del panorama economico. Queste aziende infatti, pur avendo compreso il valore strategico dell’utilizzo delle tecnologie del Networking, non riescono a trovare il personale qualificato che consenta loro di effettuare quel salto qualitativo a livello tecnologico per sfruttare tutte le potenzialità della Rete.

13. ATTRAVERSO QUALI STRUMENTI CISCO AIUTA GLI STUDENTI DEL NETWORKING ACADEMY, CHE ABBIANO COMPLETATO IL CORSO E OTTENUTO LA CERTIFICAZIONE, NELLA RICERCA DI UN’ OCCUPAZIONE ?


Il Programma Networking Academy, oltre ad appoggiarsi a realtà locali fortemente connesse con il tessuto economico del territorio in cui si trovano, quali sono in genere le Academy stesse, offrirà a breve un sistema di Market Place dove far incontrare domanda e offerta lavorativa. Questo avverrà tramite una speciale sezione del Portale NetAcad.it in cui saranno contenuti i curricola degli studenti Networking Academy che abbiano completato i 4 semestri e a cui avranno accesso – riservato – quelle aziende e/o istituzioni che sono alla ricerca di personale con competenze CCNA

14. IL PROGRAMMA FORMATIVO RICHIEDE UN INVESTIMENTO ECONOMICO PER L’ALLIEVO ?


Cisco non definisce il prezzo del corso: questo è stabilito da ciascuna Academy in un’ottica di recupero dei costi sostenuti. In alcuni casi viene offerto con il sostegno di programmi di finanziamento pubblico come l’ FSE (Fondo Sociale Europeo) e, quindi, senza costi per lo studente. E’ necessario contattare l’Academy più vicina per avere dettagli in merito: http://services.netacad.it/academy/ricerca.asp

15. QUANTO COSTA IL TEST CCNA?


Viene offerto uno sconto del 40% , attraverso la Prometric www.2test.com/index.jsp a tutti gli studenti dell’Academy che completeranno tutti e quattro i semestri ottenendo al primo tentativo una valutazione positiva del 70% o superiore nei test finali di ciascun semestre.

16. QUALI SONO GLI SBOCCHI LAVORATIVI PER GLI ALLIEVI CHE VENGONO FORMATI E PI&Ugrave ESATTAMENTE QUALE TIPOLOGIA DI AZIENDE RICERCA LE FIGURE CHE VI IMPEGNATE A FORMARE?


La figura professionale di riferimento per i corsi CCNA è quella dell’amministratore di reti, in grado di progettare, realizzare e manutenere reti locali o geografiche sino a un centinaio di nodi (quindi per organizzazioni di medie dimensioni). Certamente con il percorso CCNP, che da quest’anno è disponibile anche in Italia, la competenza professionale del profilo di riferimento cresce notevolmente.
Con l’ampliamento dell’offerta formativa all’interno del Programma, le Academy potranno in futuro erogare formazione su ulteriori tecnologie, ampliando il ventaglio di sbocchi occupazionali per gli studenti.
Le aziende che assumono queste professionalità certificate CCNA sono costituite da quelle che vendono o installano tecnologia, è in atto però una crescente richiesta di queste figure da parte di aziende e organizzazioni tradizionali (es. grande distribuzione, banche, assicurazioni, PMI ... ) e nel settore pubblico. La tendenza è chiara:

tanto più la rete diventa centrale nelle strategie dell’organizzazione
tanto più è importante contare su risorse interne che ne assicurino
la costante efficenza.